8 cose da fare a Shanghai

Cosa fare a Shanghai, la megalopoli cinese più affascinante di tutte? Io ho frequentato parecchio Shanghai un paio di anni fa e sono riuscita a viverla come una locale, ma ci sono quei must do che vanno assolutamente spuntati dalla lista, tipo questi:

  1. Yu Garden
    Gli Yu Garden sono un complesso di giardini, laghetti e templi tra quali passeggiare e scattare foto suggestive tipicamente cinesi. Nei paraggi troviamo anche la Old Street e il God’s Temple, circondati da stretti vicoli pieni zeppi di negozi tradizionali di giada, seta, oggettistica d’arte cinese e souvenir. Furono costruiti più di quattrocento anni fa da una delle più importanti dinastie cinesi, i Ming. Non perdetevi un giro sui tetti per poter ammirare i giardini dall’alto e soprattutto per godervi lo skyline della città.
  2. Il Bund
    Shanghai è divisa in due dal fiume Huangpu, creando così due parti: Pudong e il Bund. Il quartiere del Bund è decisamente più interessante, perché è qui che potrete trovare qualcosa di veramente insolito. È una zona che comprende una cinquantina di edifici storici in stile occidentale eretti a Shanghai negli ultimi cento anni. Sembrerà di passeggiare per New York oppure per Parigi. Questa è la zona chic della città tra i café, i ristoranti, l’architettura meravigliosa, i negozi alla moda e la zona pedonale, dalla quale poter ammirare lo skyline di Pudong.
  3. Pudong
    Pudong è quindi dall’altro lato del fiume, la cui costa è caratterizzata da grattacieli (tra cui il famoso “apribottiglie”, lo riconoscerete sicuramente nella foto qui sotto), l’antenna della TV e tanti altri palazzi altissimi del distretto finanziario. È la zona più nuova moderna della città, dove troviamo anche le zone residenziali, i parchi e l’intera zona costiera che affaccia sul mar della Cina.
  4. Nanjing Road
    Se volete fare shopping, di qualunque tipo è a Nanjing Road che dovrete dirigervi. Un lungo viale pedonale in cui sono concentrati negozi, centri commerciali e ristoranti. Partendo da People’s Square troviamo anche vari edifici in cui poter acquistare le grandi marche della moda e della tecnologia a bassissimo prezzo (ci siamo capiti), ma anche manufatti cinesi in legno, giada e porcellana. La sera questa strada si trasforma in uno spettacolo di luci e insegne al neon, assolutamente da non perdere!
  5. Tempio di Confucio
    Il tempio fu eretto per rendere omaggio a uno dei più grandi pensatori cinesi di tutti i tempi, Confucio e come istituto di apprendimento delle sue teorie. Ogni domenica in un’area appositamente designata si tiene un mercatino di libri antichi e i collezionisti vengono qui per acquistarne o scambiarne. Come la maggior parte dei templi cinesi, anche questo si compone di vari edifici e una pagoda, circondati da laghetti e tantissima vegetazione che infondono calma e tranquillità. Immancabili le pareti adornate con incisioni in cinese delle filosofie di Confucio, le campane da suonare durante i rituali e la statua del pensatore all’ingresso.
  6. Cerimonia del tè
    Un’esperienza assolutamente da non perdere è quella della cerimonia del tè cinese. È possibile provarla in tantissimi posti (ad esempio agli Yu Garden o al Tempio di Confucio) e ovunque avrete lo stesso trattamento. Il tè è una cosa seria in Asia e questa tradizione viene tutt’oggi tramandata di generazione in generazione. Durante questo tipo di cerimonia verrete a conoscenza delle origini e della storia del tè, vi spiegheranno le diverse specie di tè e potrete degustarne una a una. Tutte le stoviglie, tazzine e bollitori hanno un uso particolare e sono una più bella dell’altra. A fine degustazione potrete anche acquistare il tè che vi è piaciuto di più.
  7. Yang’s Dumplings
    I Dumplings di Yang’s sono la mia fissazione ogni qualvolta torno a Shanghai. Sono famosissimi, li conoscono tutti e i piccoli ristoranti della catena che li vende sono dappertutto. Sono dei ravioli rotondeggianti che vengono cotti tutti insieme in una mega pentola (che crea uno strato croccante sul fondo del raviolo e uno strato più morbido e bollito in superficie) e poi spartiti nelle diverse porzioni. Ce ne sono di vari tipi, ma i più famosi sono quelli al maiale (i più buoni!). Fate attenzione però quando li addentate, perché il brodo all’interno vi brucerà la lingua. Come molti altri ravioli di questo genere infatti, anche questi vanno mangiati creando prima una fessura nella pasta, in modo da poter far fuoriuscire il brodo, quindi berlo e poi successivamente addentare il raviolo in un sol boccone.
  8. Drinks con vista
    Per godervi di una delle migliori viste su Pudong e il suo meraviglioso skyline dirigetevi all’Hotel Hyatt on the Bund e salite al bar all’ultimo piano per un drink. La vista è incredibile, sembra non finire. Resterete a bocca aperta per le migliaia di lucine che illuminano la zona e si riflettono sul fiume.

0 thoughts on “8 cose da fare a Shanghai”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *