Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania

Ho deciso di partire per la Lituania d’impulso una mattina, in un’ora avevo già prenotato il volo, l’albergo, mi ero segnata cosa fare e il giorno dopo ero su un aereo verso Kaunas, la prima tappa. Sono stata in Lituania tre giorni a cavallo di capodanno (che ho trascorso a Vilnius) e mi sono divertita tantissimo.

Vilnius è stata appunto la seconda città che ho visitato in Lituania, dopo la piccola e carina Kaunas ho preso un treno e in un’oretta sono arrivata a Vilnius, la capitale.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

La prima cosa che ho fatto dopo aver mollato il mio zaino in camera è stata andare diretta a cena da Etno Dvaras, un ristorante tipico lituano così famoso da avere sempre una fila lunghissima all’ingresso, per mangiare qualche altra specialità del posto. Ho preso un piatto di ravioli ripieni di carne accompagnati dalla loro tipica salasina fatta con olio, bacon e panna acida, buonissimi quanto pesantissimi. Ma di nuovo, buonissimi.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Il giorno dopo mi sono svegliata in una Vilnius completamente imbiancata dalla neve caduta durante la notte e mi sono avventurata per il centro visitando le attrazioni principali, ma anche facendo (molte) deviazioni lungo la strada. Camminando non si può fare a meno di cambiare percorso e di entrare in tutte le chiese che si incontrano. Io poi mi lascio molto andare ed entro in tutti i cortili, ingressi e strade che mi incuriosiscono, quindi faccio continue deviazioni.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Tipo, dietro il mio albergo ho trovato per caso il famoso uovo da trecento chili poggiato su una colonna che segna la rinascita del centro storico.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Ci sono delle cose assolutamente da vedere come la città vecchia (patrimonio UNESCO e uno dei più bei centri storici d’Europa), che comprende circa 70 stradine e 1487 palazzi concentrati in poco più di tre chilometri quadrati dove gotico, barocco, rinascimentale e neoclassico convivono perfettamentre tra loro, in un susseguirsi di palazzi, piazzette, chiese di ogni culto. Il cuore della città vecchia sono due piazze: la piazza della Cattedrale  e la piazza del Municipio. La piazza del Municipio è carinissima, racchiusa tra bellissimi palazzi e chiese, c’era il tradizionale albero di Natale e degli igloo adibiti a negozi e baretti.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

La Chiesa di Sant’Anna è il dono che il Re Vytautas volle fare alla propria moglie Anna. Particolarissima coi suoi mattoni rossi e un contrasto tra gli stili gotici e barocchi che però non cozzano affatto. All’interno c’era una mostra di presepi fatti dai bambini uno più adorabile dell’altro.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

A pranzo sono stata da Lokys per mangiare lo spezzatino di castoro. Una vera prelibatezza. Il ristorante è molto, molto elegante (ti riempiono il bicchiere prima che sia vuoto, aiuto, no, grazie) decisamente fuori dai miei standard, che sono più rustici. È il posto dove ho speso di più di tutti (€17 per uno spezzatino e un’acqua, mentre solitamente in Lituania con massimo €8 te la cavi con cibo e bevande), ma ne è valsa totalmente la pena, il mio piatto era una bomba.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Dopo sono stata a vedere la piazza della Cattedrale dove c’erano un sacco di bancarelle natalizie e, appunto, la cattedrale. È dedicata ai Santi Stanislao e Ladislao in stile neoclassico, con un portico a sei colonne con un frontone su cui è rappresentata la scena del sacrificio di Noè di ritorno dal diluvio. Molto carino è il campanile di fronte alla Cattedrale. Tra la Cattedrale e il Campanile c’è la Stebuklas, una pietra che secondo la leggenda esaudisce i desideri se gli si gira tre volte intorno. In piazza c’erano le bancarelle natalizie ed è qui che poi ho festeggiato il capodanno la sera.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Da lì sono salita sulla collina delle Tre Croci. Secondo la leggenda le Tre Croci di Vilnius si trovano nel luogo dove vennero martirizzati un gruppo di monaci francesi di un vicino monastero. Secondo il racconto popolare, sette vennero uccisi e altri sette legati a croci di legno e buttati nel fiume, con la raccomandazione di tornarsene da dove erano venuti. La collina delle Tre Croci è indubbiamente uno dei luoghi più suggestivi di Vilnius per la meravigliosa vista sulla città. La salita verso la collina però è faticosa e può essere difficile quando c’è neve o pioggia e soprattutto se, come me, avete degli anfibi dalla suola completamente liscia. Ho rischiato la vita duemila volte, ma ne è valsa la pena.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Sono passata a vedere la strada Literatu, dove si trovano oltre cento installazioni di artisti montate sui muri che la costeggiano.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Per merenda sono stata da Snekutis, un pub scassatissimo e molto rozzo che avevo letto ovunque su internet e quindi avevo inserito nella mia lista immediatamente. Lì ho mangiato il kepta duona, ovvero pezzetti di pane all’aglio fritti da inzuppare nel formaggio, accompagnandoli con una birra locale. Per quanto io non ami l’aglio (infatti non lo mangio mai) e soprattutto non sopporti l’odore orrendo che si impossessa di te per almeno due giorni, ho adorato questo snack, buonissimo e assolutamente non unto, nonostante fritto. Il formaggio poi era da volare via.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Il pomeriggio ho conosciuto un’altra matta come me che viaggiava da sola e alla fine ho festeggiato il capodanno con lei e altri ragazzi conosciuti da lei il giorno prima. La cena del 31 dicembre è stata decisamente meno tipica, perché tutti i ristoranti erano chiusi o pieni, quindi abbiamo ripiegato sull’unico locale che aveva posto, un normalissimo pub. Abbiamo festeggiato il conto alla rovescia di mezzanotte nella piazza della Cattedrale insieme a migliaia di altre persone. Molto carino, anche se sui fuochi d’artificio possiamo decisamente migliorare, cara Vilnius.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Prima di ripartire la mattina del 1 gennaio, assonnata e in hangover, sono andata a vedere la Repubblica indipendente di Uzupis, il quartiere degli artisti. Al pari di Cristhiania a Copenaghen, Uzupis è una “Repubblica” a parte, una città nella città. Qui vivono prevalentemente artisti e intellettuali e si organizzano costantemente festival, mostre, incontri culturali, concerti, performance ed esibizioni di ogni tipo. Uzupis è il quartiere più alla moda e costoso di Vilnius, ma fino a qualche anno fa era il posto più malfamato e pericoloso della città. Furono proprio i prezzi bassi delle case attrarre artisti squattrinati in cerca di una sistemazione. Da allora è diventata uno spazio a parte e gode  addirittura di una propria Costituzione con relativo Presidente e di una moneta propria.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Il nome Užupis significa “dall’altro lato del fiume” e infatti il quartiere si trova proprio sul fiume Vilnia. Il simbolo è una sirenetta, la cui scultura è situata in una nicchia sulla banchina del fiume. Lo stesso scultore della sirenetta è anche l’autore della statua dell’Arcangelo Gabriele che suona la tromba che si trova nella piazza principale del quartiere. Piena di installazioni artistiche, murales e quadri, Uzupis ha delle vibrazioni molto, molto fighe.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

La costituzione della Repubblica di Uzupis è affissa sulle mura della città ed è tradotta in numerose lingue, anche in italiano. Non sono riuscita a trovarla online nella nostra lingua per farvela leggere, ma ve la propongo in inglese, perché merita tantissimo e trovo che dovremmo prendere tutti spunto da queste parole. Specialmente il punto 10 ahahah.

  1. Everyone has the right to live by the River Vilnelė, and the River Vilnelė has the right to flow by everyone.
  2. Everyone has the right to hot water, heating in winter and a tiled roof.
  3. Everyone has the right to die, but this is not an obligation.
  4. Everyone has the right to make mistakes.
  5. Everyone has the right to be unique.
  6. Everyone has the right to love.
  7. Everyone has the right not to be loved, but not necessarily.
  8. Everyone has the right to be undistinguished and unknown.
  9. Everyone has the right to be idle.
  10. Everyone has the right to love and take care of a cat.
  11. Everyone has the right to look after the dog until one of them dies.
  12. A dog has the right to be a dog.
  13. A cat is not obliged to love its owner, but must help in time of need.
  14. Sometimes everyone has the right to be unaware of their duties.
  15. Everyone has the right to be in doubt, but this is not an obligation.
  16. Everyone has the right to be happy.
  17. Everyone has the right to be unhappy.
  18. Everyone has the right to be silent.
  19. Everyone has the right to have faith.
  20. No one has the right to violence.
  21. Everyone has the right to appreciate their unimportance.
  22. No one has the right to have a design on eternity.
  23. Everyone has the right to understand.
  24. Everyone has the right to understand nothing.
  25. Everyone has the right to be of any nationality.
  26. Everyone has the right to celebrate or not celebrate their birthday.
  27. Everyone shall remember their name.
  28. Everyone may share what they possess.
  29. No one can share what they do not possess.
  30. Everyone has the right to have brothers, sisters and parents.
  31. Everyone may be independent.
  32. Everyone is responsible for their freedom.
  33. Everyone has the right to cry.
  34. Everyone has the right to be misunderstood.
  35. No one has the right to make another person guilty.
  36. Everyone has the right to be individual.
  37. Everyone has the right to have no rights.
  38. Everyone has the right to not to be afraid.
  39. Do not defeat
  40. Do not fight back
  41. Do not surrender

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Prima di chiudere volevo spendere due parole sull’aeroporto di Vilnius. Anche qui per raggiungerlo ho preso un bus dalla città e in venti minuti ero a destinazione, super comodo e facile. L’aeroporto di per sé è normalissimo, ma c’è una cosa che mi ha colpita tantissimo. Prima di arrivare all’aeroporto vero e proprio si attraversa una specie di anticamera che è uno splendore, sarà che le decorazioni natalizie l’hanno resa ancora più bella, però io davvero una cosa così in un aeroporto non l’avevo mai vista.

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Cosa fare due giorni a Vilnius in Lituania Sara Caulfield

Per finire Vilnius è stata picevolissima, mi sono divertita un mondo, ho imparato delle cose, conosciuto nuove persone e magnato tanto pure stavolta. La consiglio davvero, perché ho l’idea che non sia così conosciuta, forse sottovalutata e per un weekend di cultura è sicuramente una meta da visitare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *