Il brunch della domenica al Gudetama Café di Singapore

Dopo Tokyo, Osaka e altre città giapponesi, finalmente il Gudetama Café sbarca a Singapore, per la gioia di tutti. Gudetama è un personaggio della nota Sanrio, azienda creatrice di Hello Kitty, Keroppi e tanti altri adorabili personaggi. In questo caso si tratta di un uovo stanco e pigro, spesso ritratto mentre dorme o intento a far nulla, con una faccia anche un po’ scocciata.
Il Gudetama Café attira una quantità di persone incredibile ogni giorno e, durante il weekend, è impossibile non fare almeno mezz’ora di fila.

L’arredamento è tutto assolutamente a tema, uova dappertutto, il giallo predomina alla grande. Il mio tavolo preferito è in assoluto quello trasparente appoggiato su un porta uova con le uova in bella vista.

Il menu non è troppo vasto, ci sono varie opzioni, ma non così tante come mi sarei aspettata. Si punta piuttosto sul fattore kawaii, ovvero il termine giapponese per indicare tutto quello che è oltremodo carino. Eh sì, perché tutti i piatti sono adorabili, TUTTI.

Devo essere onesta, la mia scelta è stata altamente influenzata dalla carineria dell’impiattamento. Io ho preso il Big Breakfast qui sotto.

Il mio fidanzato ha puntato più sull’healthy e ha preso una bistecca, però decisamente meno kawaii.

Il matcha latte, oltre ad essere servito in un bicchiere che vorresti troppo portarti a casa, era davvero buono!

La selezione di torte è così carine, che dispiace quasi mangiarle.

Insomma, ci è piaciuto sto Gudetama Café o no?
Eravamo decisamente a conoscenza del fatto che questi ristoranti a tema così popolari sono tutto fumo e niente arrosto. I prezzi sono folli, la qualità del cibo mediocre, ma l’arredamento e le decorazioni varie, incluse quelle dei piatti, assolutamente meritevoli.
Esattamente come per il ristorante di Sailor Moon, di Alice nel paese delle meraviglie o dei Little Twin Stars a Tokyo, solo per citarne alcuni, paghi per mangiare in un ambiente carino e adorabile. Paghi per mettere una foto su Instagram che ti varrà tanti likes (non ce ne era uno che non faceva foto compulsivamente), paghi per mangiare in un posto diverso dal solito café. E noi ne eravamo totalmente consapevoli.
Non è sicuramente il café dove andare ogni settimana, probabilmente non ci tornerei senza un motivo particolare, che potrebbe però essere per esempio quando mia sorella tornerà a farmi visita!

3 thoughts on “Il brunch della domenica al Gudetama Café di Singapore”

  1. Avevo visto la foto della tua colazione su Instagram e l’avevo trovata oltremodo carina (ma come hanno fatto a disegnare la faccia Gudetama sulle uova?!), ma non ero preparata a quelle dei menu! Adorabili!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *