Come pianificare un viaggio: consigli e info utili sara caulfield

Come pianificare un viaggio: consigli e info utili

Ormai lo sapete, viaggiare è la cosa che mi piace di più al mondo e pianificare il viaggio mi gasa tantissimo. In tutti questi anni di vagabondare qua e là ho trovato la metodologia perfetta e quindi oggi vi racconto passo passo quello che faccio prima di partire.

DESTINAZIONE

Ci sono due opzioni: o avete le idee molto chiare oppure brancolate nel buio. Nel primo caso buon per voi, nel secondo dovrete capire cosa volete fare in quei giorni e quale posto vi permette di farlo. Io quando ho bisogno di ispirazione:
1 – apro Google Maps e mi metto a navigare col mouse cercando posti dove non sono ancora stata
2 – vado a cercare su internet o sui profili Instagram di qualche travel blogger

Purtroppo data la situazione Covid andate sempre su viaggiare sicuri e controllate le condizioni per accedere al paese che vi interessa. Nonché verificate anche la situazione politica e sanitaria.
Cosa altrettanto importante da non sottovalutare è scegliere la destinazione in base alla stagione e al clima. Un link utile può essere questo sito che offre panoramiche dettagliate su ogni luogo.

DURATA

Per pianificare un viaggio serve anche capire quanti giorni avete a disposizione. E con questo non intendo dire che magari un posto è lontano e allora non vale la pena andarci solo per cinque giorni. Ma piuttosto bisogna capire quello che offre il paese e non sprecare un luogo che non si riesce a visitare del tutto se si hanno solo pochi giorni a disposizione.

BUDGET

Uno degli obiettivi dei viaggiatori di oggi è spendere poco in viaggio. A volte si può fare, ma il più delle volte bisogna spendere. Capiamo bene quanto costa la vita nella destinazione che abbiamo scelto e pianifichiamo di conseguenza. E sfatiamo questo mito che si può viaggiare con 20 euro al giorno. Sicuramente in alcuni paesi sì, ma nella maggior parte no.

VOLI

Ormai con le low cost è facilissimo trovare offerte veramente vantaggiose, alcuni voli li vendono a due euro.
Il sito più conosciuto per confrontare i voli e i prezzi è Skyscanner, io lo uso da sempre. Una cosa che invece non faccio mai è comprare direttamente da Skyscanner. Una mia amica c’è rimasta fregata e non vorrei fare la stessa fine. Solitamente una volta adocchiata l’offerta che mi interessa, mi dirigo sul sito della compagnia aerea e compro il biglietto lì. C’è questa leggenda metropolitana secondo cui i voli costino meno se li cercate online il martedì e il venerdì, ma io non ho mai notato nessuna differenza. Va da sé che se siete flessibili su date e orari troverete sicuramente voli più convenienti.

ALLOGGIO

Anche qui confrontato i prezzi e le varie tipologie di alloggio. A me personalmente non importa stare in un cinque stelle (che comunque non disdegno, ben venga), ma per me quello che conta è un letto pulito e un bagno pulito. Alloggio spesso in ostelli, ovviamente dopo aver controllato ben bene le recensioni e il punteggio! Quelli che prediligo sono quelli che hanno i letti in camerata con la tendina per la privacy (devo dire che per fortuna riesco quasi sempre a prenotare questo tipo di ostello) o i capsule hotel.

I siti che uso maggiormente per confrontare le varie tipologie di alloggio e i costi sono:

1 – Booking.com o Agoda dove trovo sia hotel che ostelli
2 – AirBnB dove trovo spesso delle chicche favolose, proprio perché sono la casa delle persone comuni
3 – HostelWorld dedicato esclusivamente agli ostelli
Ricordate sempre di creare un vostro account personale su questi siti, perché spesso accumulate punti con le prenotazioni e potrete ricevere degli sconti vantaggiosi per le successive.

Guida a Gran Canaria sara caulfield

ITINERARIO

Io sono abbastanza maniaca nel pianificare l’itinerario di viaggio, perché voglio vedere il più possibile e non ho tempo da perdere. C’è chi va in libreria e compra la guida seguendola passo passo.
Io invece:
1 – Mi affido ai blog di altri viaggiatori come me, perché trovo che l’esperienza diretta di una persona comune sia molto più realistica di quella di una guida turistica. Moltissimi blogger scrivono articoli dettagliati con tanto di itinerario giorno per giorno, io per esempio l’ho fatto spesso qui, quindi davvero riuscirete a trovare qualsiasi cosa
2 – Una cosa per cui mi ritengo molto fortunata è chiedere ai miei follower su Instagram cosa posso fare in un determinato posto. Molto spesso ci sono persone che abitano lì o che hanno fatto un viaggio in quella destinazione e che quindi sanno darmi consigli preziosissimi. I consigli che mi danno li raggruppo e poi li condivido sempre con chi mi segue, oltre ovviamente a usarli come supporto per i miei articoli qui sopra
3 – Un altro modo molto semplice per trovare idee su cosa fare è andare su quei siti che organizzano viaggi e prendere spunto dai loro itinerari

BAGAGLIO

Chi mi conosce lo sa, sono una fortissima sostenitrice dello zaino in viaggio. Ci ho già scritto un articolo che trovate qui.
Il linea di massima viaggio sempre ultra leggera e ci ho scritto un altro articolo qui. Inoltre qui potete trovare il post sui miei adorati packing cube, li uso da anni e non viaggio MAI senza. Li potete trovare a questo link (dove ci sono anche altre attrezzature che uso quando parto totally must have) e fidatevi, vi svolteranno la vita in viaggio.

Nei prossimi giorni scriverò un articolo dettagliato su come preparare il bagaglio e mi pare pure strano che non lo abbia già fatto.

Come organizzare il bagaglio con i hacking cubes sara caulfield

DOCUMENTI

In linea di massima dovete avere fotocopia cartacea di tutti i documenti importanti e io personalmente li salvo anche nel telefono. Come documenti intendo:
1 – passaporto
2 – carta d’identità
3 – patente
4 – i visti e le assicurazioni in caso le abbiate
Chiaramente queste copie sono da tenere separate dagli originali in caso di furto.

PAGAMENTI

Bisogna considerare che alcuni paesi potrete pagare col bancomat dappertutto, mentre in altri, soprattutto in Asia, è molto difficile trovare posti che accettino la carta. Io porto tutte le carte che ho, in caso dovessi avere problemi. Se avete intenzione di affittare una macchina accertatevi di avere con voi una carta di credito, perché la maggior parte dei posti non accetta il bancomat.
Visa e MasterCard sono accettate praticamente ovunque, American Express perlopiù in America e in Giappone.
Accertatevi con la vostra banca che la vostra carta sia accettata all’estero e che possiate fare prelievi. Io uso la mia N26 per i pagamenti all’estero, perché non ha commissioni. Ormai esistono tantissime prepagate che sono l’ideale per i pagamenti all’estero, per esempio anche Revolut è molto valida.
Non tenete tutte le carte nello stesso portafogli, perché in caso di furto sareste fregati.

APP DI VIAGGIO

1 – ovviamente le app della compagnia aerea e dell’alloggio (utilissime per prenotare gli alberghi giorno per giorno, io che faccio spesso viaggi itineranti le trovo stra comode)
2 – maps.me che ti permette di scaricare mappe off line di tutto il mondo
3 – utilissime le app per avere dati internet, tipo Airalo, eSIM+, Dent o Rokebi. Praticamente vi creano una sim virtuale nel paese in cui vi trovate e a voi basterà soltanto aggiungere del credito e iniziare a navigare
4 – convertitore di valuta, io uso GlobeConvert
5 – app per dividere le spese tra compagni di viaggio, io adoro Splitwise
6 – in vari posti mi è capitato di non riuscire a comunicare, quindi scaricate qualche app di traduzione. In Cina una ragazza con cui non mi intendevo aveva questa app fantastica di traduzione simultanea per cui lei registrava la sua voce e alla stesso tempo sullo schermo veniva trascritta la traduzione. Si chiama Parla e Traduci. Oppure potete scaricare Photo Translator, una specie di scanner che traduce le foto in cui sono presenti delle scritte, non so, i cartelli per esempio.

ATTREZZATURA

Io sono decisamente minimal anche in questo, porto:
1 – il mio telefono, raramente la mirrorless, a volte il drone
2 – un adattatore universale che oltre alla presa normale ha anche due prese USB per caricare più cose contemporaneamente
3 – due power bank, uno da due ricariche che tengo nello zaino quando sono in giro e uno grande e potente da svariate ricariche per qualsiasi emergenza
Ricordatevi sempre di caricare tutto alla perfezione prima di partire.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *