Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi

Questo viaggio nella regione dei laghi della Finlandia è uscito un po’ così, come quasi tutti i miei viaggi, in maniera totalmente estemporanea. Volevo andare da qualche parte in Europa dove non fossi ancora mai stata e la Finlandia era un’ottima destinazione. Sul sito di Ryanair c’è questa città, Lappeenranta, che abbiamo sempre tutti guardato domandandoci: “ok vado lì e poi che faccio?” La risposta ve la do io. Andate lì, affittate una macchina e vi girate la regione dei laghi.

Per quanto riguarda tutta la storia dell’affittare una macchina, come, dove e perché ne ho scritto all’inizio di questo post.

Prima di addentrarmi nei dettagli vi dico subito che questo è un viaggio da fare se siete grandi amanti della natura. Se vi piacciono le città, mangiare nei ristoranti e vivere la frenetica vita cittadina forse questo viaggio non fa tanto per voi. Non fa per voi, perché le città sono piccole e assolutamente non degne di nota. Certo, in estate sono più vivaci, ma la regione dei laghi va visitata per i boschi, i laghi e la natura. Io sono stata in Finlandia a ottobre, perché volevo andare in un posto dove ci fossero meno persone possibile, natura, pace e zero casino. Chiaramente questo viaggio si può fare benissimo in primavera, o meglio in estate, e potrete fare un sacco di attività che in autunno e in inverno non si possono fare a causa del clima e quindi troverete anche più turismo.
L’autunno finlandese è meraviglioso, vedrete chilometri e chilometri di boschi immersi nella ruska. La ruska è quel termine col quale i local definiscono appunto l’autunno e i suoi colori, giallo, marrone, verde scuro. Il panorama è davvero mozzafiato e non stanca mai anche se è praticamente sempre lo stesso.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

La Finlandia ospita oltre 188.000 laghi e circa 180.000 isole, molte delle quali situate proprio nella regione dei laghi, la più grande d’Europa. Tutta la zona è un labirinto di laghi, isole, fiumi e canali intersecati da foreste e boschi, per centinaia e centinaia di chilometri.

I parchi nazionali non mancano e i sentieri natura e trekking sono pressoché infiniti. Tranquilli, non essendoci montagne è tutto in piano, i dislivelli sono veramente minimi. I percorsi sono quasi tutti facili e non impegnativi.

Ah, ovviamente MUST DO è una bella sauna. Io ne ho fatta quasi una al giorno. La sauna in Finlandia è una religione, considerate che ci sono circa 2 milioni di saune pubbliche sul territorio e i finlandesi sono solo 5.5 milioni!

DOVE DORMIRE
Io ho scelto un tipo viaggio on the road molto all’avventura e quindi prenotavo la mia accomodation giorno per giorno, anche perché decidevo di volta in volta dove andare. È ovviamente un tipo di viaggio e di scelta che si può fare in autunno/inverno, quando non c’è molto turismo, ma se andate in estate organizzatevi in anticipo. Sulla mappa che vi metto più in basso ci sono segnati alcuni dei posti in cui ho dormito, li trovate tutti su booking.com e Airbnb. Tranne due ostelli il resto sono tutti cottage o case private di finlandesi, tutti sperduti nei boschi e circondati da pace e silenzio.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

DOVE MANGIARE
Dove mangiare? Al supermercato! Essendo un viaggio costoso (anche se meno di Islanda, Norvegia e compagnia bella) quasi tutti fanno la spesa. E non solo per risparmiare, ma anche perché spesso si termina la giornata in un cottage disperso nel nulla (roba che c’è solo la vostra casina e NULL’ALTRO per davvero), quindi anche volendo non si può andare a mangiare da nessuna parte. E poi ricordiamo che chiude tutto presto. Tutti gli alloggi hanno a disposizione la cucina dove ci si può preparare la cena e la colazione il giorno dopo.
Per pranzo mi arrangiavo sempre con dei panini che prendevo al supermercato. Il K-supermarket era il mio preferito, ma ci sono anche un sacco di Lidl sparsi qua e là.
Imperdibili le Piirakka, delle tortine salate che sono la fine del mondo! Sono ripiene di riso oppure patate, carne, eccetera.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

COME VESTIRSI
Ma a strati tattici! Ne ho parlato ampiamente qui.

Guida all'abbigliamento tecnico per l'outdoor o per il freddo sara caulfield

PAGAMENTI
Ho pagato con la carta per una settimana intera, ero felicissima.

ITINERARIO

Qui sotto vi incollo la mappa del mio itinerario con tutte le tappe e qualche consiglio su dove dormire e mangiare. Come sempre vi rimando anche alle mie storie in evidenza “Finlandia” sul mio profilo Instagram @saracaulfield.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

GIORNO 1

Porvoo
Fondata quasi 800 anni fa, Porvoo è la seconda città più vecchia della Finlandia ed è un vero gioiellino. Per centinaia d’anni è stata fonte di ispirazione per molti artisti finlandesi dove hanno vissuto per lunghi periodi.
Si trova a circa 50 chilometri da Helsinki e d’estate è raggiungibile dalla capitale anche in battello a vapore. Lungo il fiume troviamo i pittoreschi magazzini in legno rosso, gli edifici più emblematici della città. Per ammirarli però dovete attraversare il fiume e andare dalla parte opposta, vi ho segnato il punto preciso sulla mappa.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

Helsinki
Lo dico subito, Helsinki non mi ha fatto impazzire. Non c’è stato nulla di così wow da attirare la mia attenzione. Due cose però mi hanno entusiasmata: il mercato del porto, dove ho cenato (presto) e la chiesa Temppeliaukio scavata nella roccia.
L’arcipelago di Helsinki è costituito da oltre 300 isole e dal porto potete prendere i traghetti per andarle a visitare. Potete anche prendere un ferry e approdare a Tallinn, in Estonia.

GIORNO 2

Asikkala
Dopo una colazione veloce a Helsinki sono andata in zona Asikkala per fare un passeggiata tra i boschi e ho scelto il sentiero Pulkkilanharju. Bello e lungo, costeggia il lago e, come tutti i sentieri in Finlandia, è ben segnalato.

Luhanka
Qui ci sono capitata perché era sulla via e perché avevo capito fosse un paesino da non perdere. Non c’è molto, una chiesa (chiusa come tutte le altre), un mini market e un pontile.

Kivitasku
Il pomeriggio sono salita in zona Muurame dove c’era il mio cottage per la notte. Sono arrivata verso le 15, perché volevo godermi, prima che facesse buio, la sauna + bagno nel lago ghiacciato che offriva il posto. Il nome del cottage lo trovate nella mappa. Bellissima esperienza, ho amato tutto e la padrona del cottage, sebbene parecchio creepy all’apparenza, era una signora adorabile.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

GIORNO 3

Säynätsalo
La mattina ho aperto Google Maps e ho guardato cosa ci fosse in zona. Ho visto questa isoletta e ci sono andata. Diciamo che questo è stato il mood del viaggio intero: a caso! E mi ha detto sempre bene. Säynätsalo è un posto iper tranquillo, col suo porticciolo, il paese, le rocce e la spiaggia, il lago tutto intorno e un sacco di pace. Bliss.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

Jyväskylä
Qui ci ho fatto una breve tappa per pranzare al volo, la città non offre quello che cercavo io, ma magari a voi interessa. Potete darle una chance.

Jääskela Luontopolku
Questo è un bellissimo percorso in mezzo al bosco dal cui punto d’inizio si snodano poi altri percorsi più o meno lunghi. In base al tempo che avete a disposizione potete scegliere quello che fa per voi.

Tiirinlahti
In questa zona ho dormito a casa di Olavi, un signore adorabile, ma, come tutti mi pare di aver capito, con quel tocco finlandese creepy. Al mio arrivo mi ha fatto trovare delle crêpes con un sacco di altre cose buone e la colazione che mi ha preparato il giorno dopo era così ricca che ci avrebbero mangiato circa 4 persone. È stato davvero caro!

GIORNO 4

Kuopio
Google mi aveva venduto Kuopio come imperdibile, amazing, the place to be della Finlandia! E invece non c’è na mazza manco qui ahahah No dai, qualcosa c’è e ve l’ho segnato sulla mappa. Degno di nota è il mercato coperto, veramente bello e ordinato, il laghetto e la passeggiata che si fa intorno e anche una bakery dove comprare le piirakka, nonché il kalakukko, un piatto tipico di qui. Il kalakukko sarebbe un pasticcio di pesce e bacon racchiuso in un involucro di impasto azzimo di segale e cotto lentamente in forno. Spoiler: non è così buono. Se volete prenderne uno molto famoso andate da Hanna Partanen.

Leppävirta
In questa zona ci sono finita perché ho alloggiato in un bel campeggio sul lago. Ne ho approfittato per fare una lunga passeggiata nel bosco circostante e relativa sauna con vista.

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

GIORNO 5

Kolovesi National Park
Oggi giornata di passeggiate (come se per il resto dei giorni io abbia fatto diversamente) e sono andata nella zona del lago Saima. Qui, sebbene quasi impossibile, si può avvistare la foca dagli anelli, unica specie e in via d’estinzione di foca d’acqua dolce. La foto qui sotto è presa da Google, perché io questa fochina adorabile non l’ho vista. La foca dagli anelli si trova in questi laghi, perché ci rimase incastrata durante la glaciazione e l’innalzamento delle terre, così si è adattata e a cominciato a vivere in queste zone. Brava tata!
Kolovesi National park è il principale parco nazionale della zona e da qui partono un sacco di percorsi nei boschi. Quello che ho fatto io era il Nahkiaissalon.

foca dagli anelli sara caulfield

Savonlinna
Nulla di che se non il suo castello. In realtà ci sono un pochino di cose da fare, però in estate. C’è qualche museo, comunque la città in sé non offre moltissimo. Il castello si chiama Olavinlinna.

GIORNO 6

Kerimäki
Questo paesino minuscolo non va saltato, perché qui c’è la chiesa di legno più grande del mondo. Ovviamente chiusa! Però carina.

Topeliuksen
Topeliuksen è il nome del sentiero di oggi, forse il più bello tra tutti. Mi è piaciuto tanto perché il panorama era sempre diverso, pur essendo sempre uguale. Ho incontrato casette di legno colorate, piccoli laghetti, ponticelli, saune, eccetera. Mega raccomandato!

Finlandia: itinerario per girare la regione dei laghi sara caulfield

Imatra
Imatra è l’ennesima minuscola cittadina, che però stavolta mi ha dato qualcosa: una passeggiata tra boschi e rocce proprio a due passi dal centro. Niente male come stop notturno.

GIORNO 7

Lappeenranta
Prima di andare a visitare Lappeenranta ho fatto una passeggiata al Pappilanniemen Kuntopolku, sentiero non troppo degno di nota, ma mi serviva ingannare un po’ il tempo.
Poi sono stata a Lappeenranta appunto, dove mi sono rifugiata da Khavila Majurska, un café stupendo e buonissimo dove ho pranzato e mi sono riparata da freddo e pioggia. Ve lo consiglio!
E dopo un altro sentiero tra i boschi, il Parkinmäki, un percorso ad anello dove troverete qua e là dei cartelli con un po’ di nozioni su flora e fauna locali. Molto interessante.

Lappeenranta sara caulfield

GIORNO 8

La mattina ho preso l’aereo da Lappeenranta e sono tornata a Milano.

FINE!

Se avete domande come sempre fatemele pure nei commenti, via email o meglio sul mio profilo Instagram @saracaulfield.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *