Cosa fare due giorni a Riga

Cosa fare due giorni a Riga

Dopo aver visitato Vilnius l’anno scorso, quest’anno ho completato il tour del “triangolo del baltico” volando a Riga (e successivamente a Tallinn).

Cosa fare due giorni a Riga

Riga, la capitale della Lettonia, ha due centri storici, uno medievale e uno in stile Art Nouveau.

Io ho alloggiato in piena Città Vecchia, riconosciuta Patrimonio UNESCO. Il modo migliore per scoprire Riga è girovagare per i vicoli e le piazzette.

Cosa fare due giorni a Riga

Il centro della città è la Doma Laukums, la piazza della Cattedrale, dove io ho trovato il solito mercatino di Natale di dicembre e sono stata super iper felice.

Cosa fare due giorni a Riga

Il Duomo di Riga è l’edifico protestante più importante di tutte le Repubbliche Baltiche. La prima cosa che si nota è che il Duomo è leggermente più infossato rispetto agli altri edifici della piazza: questo perché gli edifici più recenti sono stati costruiti su stratificazioni successive della piazza.

La Ratskaukums, Piazza del Municipio, è la piazza più importante di tutta la Città Vecchia di Riga. Qui affacciano il Municipio, la Casa delle Teste Nere, il Museo dell’Occupazione e, poco distante, l’unica Sinagoga di Riga. Il più bell’edificio di Piazza del Municipio è la Casa delle Teste Nere che prende il nome dalla corporazione di mercanti tedeschi celibi attiva a Riga già nel 1300.

Cosa fare due giorni a Riga

Il Centrs o Quartiere Art Nouveau di Riga è stato costruito a metà del 1800 e questo spiega la straordinaria presenza di 800 edifici in stile Art Nouveau o Liberty: un panorama architettonico unico che solo Riga può vantare. Per scoprirlo basta semplicemente perdersi per le sue stradine labirintiche.

Cosa fare due giorni a Riga

Il Mercato Centrale di Riga si trova costeggiando il fiume Daugava a sinistra della Città Vecchia. Sono 5 hangar dove una volta si costruivano i dirigibili Zeppelin e ora sono stati trasformati in mercato. Colorati, vivaci, economici, se volete vedere cosa compra e cosa mangia un vero abitante di Riga, questo è il posto giusto.

Cosa fare due giorni a Riga

Da quella parte del fiume si entra direttamente negli anni ’80 e in un’altra nazione: qui c’è anche la Piccola Mosca, (Maskavas Forštate) un quartiere abitato da sempre dai russi che assomiglia molto a una città sovietica e poco a Riga: case basse in legno, strade lastricate, austerità, decadenza ma anche botteghe e piccoli ristoranti pieni di autenticità. Di sera c’è anche un po’ di criminalità, quindi magari meglio evitare. Sopra il quartiere svetta la “Torta di compleanno di Stalin”, il palazzone dell’Accademia delle Scienze che fu costruito dalla città in onere del dittatore russo, che mi ricorda molto quello di Varsavia. Se amate i mercatini delle pulci, siete nel posto giusto: nel mercato di Latgalīte, anche se ha un aspetto triste e decadente è divertente curiosare tra maschera antigas, orologi dell’Armata Sovietica, proiettili per i carri armati e molta roba di dubbia provenienza.

Cosa fare due giorni a Riga

La Cattedrale della Natività è una cattedrale ortodossa a dir poco splendida coi suoi affreschi colorati e i dettagli dorati. Come sempre l’arte ortodossa di chiese e cattedrali rimane tra le mie preferite, soprattutto per gli interni e i dipinti.

Cosa fare due giorni a Riga

Per quanto riguarda il cibo ho mangiato da Dio tutti i giorni e quindi vi consiglio:

Folkklubs Ala Pagrabs è un pub sotterraneo che offre anche musica dal vivo. Ci sono capitata indirizzata lì dal cameriere di un ristorante che mi aveva rimbalzata perché pieno. Da Folkklubs Ala Pagrabs ho mangiato un piatto tipico lettone a base di patate e polpette e per dessert una delle cose più buone del mondo: delle frittelle rotonde cotte nella birra con un ripieno morbidissimo e accompagnate da panna e cioccolato al lato. Non ho foto, perché il posto era parecchio buio, ma fidatevi, era tutto spaziale.

La colazione l’ho fatta da Double Coffee, un posto nemmeno troppo degno di nota, ma ho preso dei pancake/ciambelle senza buco frittissimi e buonissimi.

Cosa fare due giorni a Riga

Al Riga Central Market sono capitata a caso da Perons Nr.1 e ne sono stata felicissima, perché il cibo era qualcosa di indescrivibile. Si tratta di una specie di mensa (una soluzione molto in voga nei paesi del baltico e sovietici, vedi le mense polacche qui e qui) dove basta indicare cosa vuoi mangiare al bancone. Un piatto bruttino alla vista forse, ma decisamente non al palato: ho preso una cotoletta di pollo fritto ripiena di formaggio, delle polpette di carne, del purea di patate, una specie di crêpe con bacon e formaggio. Tutto assolutamente OTTIMO.

Cosa fare due giorni a Riga

Colta dalla pioggia mi sono rifugiata da Aj Chocolate House per una pausa cioccolata calda e tortino al pistacchio. Immancabile sosta invernale.

Sfondarmi di pelmeni, i loro ravioli tipici, era una delle mie missioni e per questo sono andata da Pelmeni XL, un ristorante self service spartanissimo dove c’è una scelta infinita di pelmeni di tutti i tipi. Una volta riempito a piacere il piatto dei ravioli si paga in base al peso. Io li ho assaggiati TUTTI. Da quelli col formaggio a quelli con l’agnello, il manzo, il maiale, piccanti, misti, tutti.

Riga è quindi consigliatissima per me!

Il terzo giorno ho preso un bus dalla stazione centrale di fronte al mercato centrale e con tre ore ho raggiunto Tallinn.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *